Dalla punta delle matite delle nostre modelliste la storia continua tra gli aghi delle macchine da cucire, accarezzata dalle mani delle sarte e poi ancora arricciata, risvoltata, rinforzata, rifinita.